Note Cookie su NatalePasticceria.it

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare i contenuti. Per informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie leggi la nostra Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Voci, battiti & corde

•••• APERITIVI SONORI ••••
Teatro Zemrude e Natale, per la Direzione Artistica di Daniela Diurisi e Agostino Aresu,


** Giovedì 5 Luglio ORE 20.30 **

Voci, battiti & corde”

H.E.R. (voce e violino)

Emanuela Gabrieli (voce)

Voce, battiti , corde è l'inusuale progetto per voci, violino e percussioni di H.E.R. ed Emanuela Gabrieli

....musica scarna..." nuda " dove respiri, colori ritmici e voci "sole" danno corpo ad un tessuto che inventa nuovi linguaggi.

Nella prima parte della serata si potranno gustare gli storici aperitivi della casa che per la rassegna saranno variati di volta in volta con proposte di degustazione differenti.

Ingresso con Posti Limitati* (è consigliata prenotazione)

INFO 0832 202462 - COSTO APERITIVO CONCERTO 10€

H.E.R.

Nato a S. Giovanni Rotondo (FG) dopo il diploma in violino al Conservatorio di Benevento e in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Foggia, debutta nel 93 a teatro firmando le musiche per “La bottega del caffè” di C. Goldoni con Leopoldo Mastelloni e l’anno seguente per i “Dialoghi mancati” di A. Tabucchi con Roberto Herlitzka. Nel 95 collabora con Giovanni Albanese alle scenografie del film “Silenzio si nasce” di G. Veronesi con Sergio Castellitto e Paolo Rossi. Nel 96 interpreta il ruolo della “donna ideale” nel film “Cartoni animati” di Franco Citti, nel 98 collabora con il gruppo Restart alla colonna sonora del film Viol@ di D. Maiorca con Stefania Rocca e nel 99 partecipa alle musiche di Giuliano Taviani per il film “Fuori di me” di G. Zanasi. Intanto nel 97 entra stabilmente come violinista (e voce recitante) nella formazione Nidi D’Arac, gruppo dedito alla rivisitazione in chiave moderna della musica etnica salentina, con i quali incide i dischi “Minacarie” (mini cd) nel 98 e “Ronde Noe – Microchips sulla terra del rimorso” nel 99, entrambi per l’etichetta CNI, oltre a partecipare alla colonna sonora del film “Figli di Annibale” di David Ferrario e ad alcune compilation come “La notte del Dio che balla” (progetto diretto da Teresa De Sio nel 99) e “Fango” (progetto organizzato da Legambiente). Insieme ai Nidi D’Arac e Teresa De Sio partecipa ad importanti manifestazioni e rassegne musicali quali il Premio Tenco, “Il violino e la selce” a San Benedetto e il concerto del Primo Maggio a P.zza San Giovanni a Roma. Nel 2000 incide una sua personale versione di “Nessuno mi può giudicare” (il brano portato al successo da Caterina Caselli) nel disco ufficiale del “World Pride Roma 2000 (Hi Music) che segna il suo debutto discografico come solista. H.E.R. è il nome del suo ultimo progetto solista che ha debuttato il novembre scorso al Classico Village di Roma e si sviluppa da un canovaccio originariamente acustico (violino e voce), contaminandosi di incontri attraverso l’intervento di danzatori e video-proiezioni e avvalendosi della collaborazione del DJ set di Rass Noiz e di un contrabbasso. H.E.R. articola il suo percorso sulla precarietà dell’identità artistica, sociale e sessuale.

Emanuela Gabrieli

Cantante e attrice salentina, ha frequentato presso il Conservatorio “T.Schipa” di Lecce, il corso di Musica Popolare in qualità di cantante con la professoressa Gabriella Schiavone, il 1° e il 2° Anno presso il Conservatorio di Taranto “G. Paisiello” del corso di canto jazz con il Maestro Mario Rosini. Ha studiato canto con il soprano Maria Mazzotta, il sopranista Angelo Manziotti, con Lucilla Galeazzi e Elena Ledda canto popolare, canto moderno con Michele Fischetti. Ha conseguito il primo livello del motodo di canto "Voicecraft". Eclettica e versatile, vanta numerose collaborazioni teatrali e musicali esibendosi con successo sia in Italia che all’estero nei festival più prestigiosi. Collabora come cantante e attrice con il regista Luciano Melchionna in “Dignita autonome di prostituzione” e in “Nella: ricordi e canzoni di prostitute libere ed oneste. Ha lavorato come cantante e attrice per il Teatro stabile d’Innovazione Koreja con gli spettacoli “La passione delle troiane”, “Molto rumore per nulla”, “L’opera da tre soldi”. Ha collaborato con l’etoile pugliese Toni Candeloro in numerose produzioni tra cui “La boutique Fantasque” con il Maestro Rino Marrone, “Farinelli Arcano in-canto” con il sopranista Angelo Manziotti e “Morso Reale”. Ha fondato il gruppo polivocale d’innovazione "Triace" con il quale ha all’attivo due produzioni discografiche, l’ultima “Incanti e tradimenti” prodotto dalla rinomata voce sarda Elena Ledda. Dal 2004 al 2009 voce solista dell’Orchestra "La Notte della Taranta". Ha all’attivo numerosi progetti musicali con artisti salentini, tra cui “Forse è colpa della musica”, Tempi Di Versi, Emanuela Gabrieli e Alessia Tondo Ensemble “Nu passare chiu cantandu”, Cherchez la femme, “Io mammeta e tu”” omaggio a Domenico Modugno, “#amemipiacecosì musica italiana”. Ha ricevuto il premio come miglior cantante attrice del Salento conferitogli dal comune di Taviano e la cittadinanza onoraria dell’unione dei Comuni della Grecia Salentina. Insegna canto e conduce laboratori musicali e teatrali. Organizza eventi culturali e musicali, ha la direzione artistica dell’ evento a basso impatto acustico per il Comune di Lecce “Acustica eco Suoni e tradizioni”

Lavora come attrice nel cinema, si ricorda il ruolo di Giovanna, la cameriera cantante con la regia di Ferzan Ozpetek.

Altro in questa categoria: Canti Migranti »